• Facebook
  • twitter
  • you tube

AZIENDA AGRICOLA

Cascina Lago Scuro

Cascina Lago Scuro

La Cascina Lago Scuro risale a una data compresa fra il 1600 e il 1800, dal 1990 Fabio e Paola l'hanno convertita in azienda biologica (certificata dal 1993), inizialmente prendendo poche vacche che mungevano a mano e successivamente arrivando ad ingrandirsi anno dopo anno fino ad avere oggi 20 vacche in mungitura e una sessantina di capi in totale, con trasformazione e caseificio aziendale.

Luca, il figlio, ci racconta che la scelta delle razze delle vacche, brune alpine incrociate con le bianche val padana, nasce dalla loro rusticità e dedizione al pascolo, infatti alla Cascina Lago Scuro gli animali vivono al pascolo da marzo a novembre e tornano al chiuso solo per la mungitura. Il Pascolo è di 14 ettari, suddiviso in dieci lotti. Ogni tre giorni le vacche si spostano di lotto così da evitare il secondo morso dell’erba, che la indebolirebbe. E passa circa un mese prima che tornino al punto di partenza.

L'alimentazione è basata su foraggi prodotti in azienda ai quali viene aggiunto un fioccato di mais, favino, crusca e orzo che viene acquistato biologico. L'inseminazione avviene in modo naturale con il toro in azienda, Il toro vive con le manze e ogni qualvolta una vacca è in calore viene portata per qualche ora con il toro. Non si fa monta né inseminazione artificiale nel periodo intorno a dicembre per evitare parti in piena estate, quando il troppo caldo potrebbe complicare il parto. I vitelli nati vengono nutriti con il latte dell'azienda e generalmente le vitelle femmine vengono tenute tutte, mentre i maschi vendono venduti da carne all'età di circa due mesi.

La vita media di un animale qui è intorno ai 7 anni, le cure sono prevalentemente omeopatiche. Il macello dista circa 15 km, gli animali destinati al macello vengono prelevati dal personale del macello la sera e vengono poi macellati presto la mattina successiva.

In Cascina Lago Scuro vi sono poi anche alcuni suini di mora romagnola, che vengono presi attorno al 3/4 mese di età, solitamente il numero si aggira attorno ai 5-6 vengono tenuti per uso interno, dal momento che si nutrono del siero derivato dalla lavorazione dei formaggi e che all'interno della cascina c'è anche un ristorante. Oltre al siero i maiali mangiano uno sfarinato biologico e gli scarti vegetali della cucina.

Vi è inoltre un allevamento di galline ovaiole livornesi, circa un centinaio, allevate con pollai nomadi che vengono spostati con i debiti recinti alla ricerca di pascoli sempre freschi. Luca ci racconta che la scelta di questa razza è dovuta al suo uovo bianco, nell'intenzione di rivalutarlo dal momento che è sempre stato visto come industriale. Le galline mangiano un pellettato bio misto di mais, orzo etc. e anche loro aiutano a smaltire gli scarti della cucina.

La cascina ha un proprio caseificio aziendale, dove viene trasformato solo il latte crudo prodotto in azienda, con innesti (microorganismi che vengono messi nel latte prima di farlo cagliare) autoprodotti e caglio animale di capretto o di vitello senza sodiobenzoato.

I prodotti di Cascina Lago Scuro si possono trovare in un negozio a Cremona via san Gallo 8, aperto mercoledì, venerdì e sabato, mattina e pomeriggio dalle 9 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 e poi ci si può recare allo spaccio aziendale aperto, come dice Luca, "sempre e mai", è quindi necessario chiamare al numero 037257487 prima di recarsi in azienda. I prodotti della Cascina Lago Scuro si trovano anche in alcuni mercati in Italia e in Francia (Parigi, Lione, Colmar), quelli italiani sono il mercato dei produttori, tutti i venerdì in via Mantova a Cremona e il mercato della terra a Milano, il primo ed il terzo sabato del mese. In Cascina c'è anche un ristorante che chiamano CUCINAINCASCINA, Luca ci racconta che è la sintesi di tutto il processo di allevamento e trasformazione della cascina, dove offrono una cucina semplice ma autentica, in cui le materie prime arrivano tutte dall'azienda e hanno un ruolo da protagoniste: verdure, farine, uova, formaggi, latte.