• Facebook
  • twitter
  • you tube

NEWS

Convegno sull'allevamento etico e sostenibile

Vi segnaliamo una giornata di incontri importante, che ci vede concordi su tutta la linea, un evento sui temi dell'allevamento etico e sostenibile che si terrà domenica 19 gennaio 2014, a Roma in largo Ascianghi 4.

La veterinaria omeopata Francesca Pisseri ci invita a parlare di produzione e consumo di prodotti di derivazione animale nel rispetto degli esseri viventi e dell'ambiente, in una giornata che vede susseguirsi numerosi ospiti tra medici veterinari sensibili alla tematica e allevatori che hanno fatto di questi metodi produttivi più virtuosi il loro lavoro e il loro orgoglio. Tra gli invitati anche l'Azienda Agricola Boccea, recensita anche sul nostro sito.

Estrapoliamo l'asbtract dal manifesto dell'evento: Il vegetarianismo di tipo etico è da diversi anni un argomento molto coinvolgente, gli errori ed orrori degli allevamenti intensivi rendono importanti le riflessioni sul consumo di prodotti animali. La scelta vegetariana non ci rende comunque sicuri di una posizione etica nei confronti degli animali. Mangiare il latte e i suoi derivati, le uova, o vestirsi con indumenti di pelle ci coinvolge in egual misura. L’impatto ambientale degli allevamenti intensivi, sia dal punto di vista dei consumi energetici, sia dal punto di vista del potenziale inquinante e del degrado degli ecosistemi terrestri ed acquatici, porta anche chi ha una coscienza ambientalista a mettere in discussione il consumo di prodotti di origine animale. Ciascuna specie vivente riceve o dà sostentamento ad altre specie, animali o vegetali; ma ciò che spesso caratterizza il comportamento umano è la sopraffazione e lo sfruttamento; l’allevamento industriale ha portato conseguenze estremamente gravi sul benessere animale, sulla salute delle biosfera e sulla salute pubblica, basti pensare al preoccupante fenomeno dei batteri resistenti agli antibiotici. Esiste una modalità di allevare gli animali seguendo un percorso etico? Rispettare la vita degli animali che alleviamo vuol dire difenderne il benessere, curarli in caso di malattia, nutrirli secondo la loro fisiologia, farli vivere in un luogo adatto alla loro specie, farli accoppiare naturalmente e anche garantire la conservazione della specie. Vi sono allevatori e tecnici che dedicano la propria vita ad occuparsi di animali con senso di responsabilità e con profondo rispetto nei loro confronti, mettendo amore e passione in quel lavoro. E’ possibile allevare animali in modo sostenibile per l’ambiente, diventando anzi custodi del territorio e delle tradizioni locali. E’ importante non abusare dell’ambiente e degli animali, limitare i nostri consumi e renderli più consapevoli. Rispettare la vita è un processo della consapevolezza che ci aiuta a discernere con saggezza le azioni da compiere.

Vi rimandiamo inoltre al sito della Dottoressa Pisseri per maggiori informazioni su partecipanti e programma.

Staff
In News